Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Appunti d’estate

Appunti destate

Appunti d'estate

Il vero italiano non lo si vede nelle cartoline stereotipate che ci presentano all’estero. Per osservare l’italiano doc basta andare su una spiaggia a Ferragosto, un incontro di persone, giochi e suoni che incanta e affascina, mantenendo le tradizioni e aggiornandole con i tempi. Questi sono appunti d’estate: buona lettura.

La spiaggia di Ferragosto, oltre ai vucumprà che scappano inseguiti dalla Finanza in jeep e al Coccobello che ti sfranteca i timpani, è popolata da giovani mamme con curve dolci e rubiconde che trasmettono il loro affetto materno soprattutto nei gesti, da ragazze molto belle che non perdono l’occasione per dorarsi come cotolette, da bambini che per la prima volta vedono la spiaggia e il mare e zompettano contenti.

Gli sguardi e i sorrisi delle mamme al sole ricordano i giorni in cui anche noi vedevamo il mare per la prima volta: magari le nostre non avevano tatuaggi, cellulari all’ultimo grido ed infradito ma d’altronde è una mera questione di tempi.

Il mare a Ferragosto è come il panettone a Natale: un appuntamento a cui difficilmente si riesce a rinunciare, non fosse altro che è una buona occasione per stare insieme e mangiare spaghetti allo scoglio freschi 😉 .
La brezza leggera e il rumore delle onde conciliano la pennichella, che permette di staccare dai problemi quotidiani e di godersi un giorno di relax.

In più occasioni ho sostenuto che il bello delle persone è conoscerle per poter scambiare opinioni e arricchirsi scambiando esperienze e punti di vista: d’altronde sotto l’ombrellone non è che si possa fare molto altro.

Il portatile (nonostante sia un fan del wi-fi) preferisco tenerlo a debita distanza dalla spiaggia, onde evitare che granelli di sabbia entrino nei circuiti danneggiandolo: controllare la mail dal telefonino è più che sufficiente , in un giorno festivo è difficile che eBay impazzisca di richieste 😉 .

Questo affresco italiano che si riunisce ogni anno è la fotografia di come stiamo cambiando nei modi e nelle abitudini, pur rimanendo ancorati a certi riti che ci identificano e ci accomunano; alla fine è festa perchè ci si ritrova in spiaggia, i negozi chiusi sono un effetto secondario 😉 .

Appunti d’estate: essere italiani vuol dire anche andare al mare a Ferragosto 😉 .

Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: