Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Losing my wi-fi

Lose wi-fi

Lose wi-fi

Dopo un anno di lavoro, una laurea in Scienze della Comunicazione, nuovi amori e un caldo soffocante nella padana pianura, beh, diciamo che dovevo staccare un po’ la spina.

E così eccomi in vacanza, direttamente da Nago-Torbole, la descrizione di ciò che sto combinando. Senza il wi-fi 😉 .

Quando sul depliant ho letto connessione col cavo gratuita mi sono munito di cavo Ethernet, lasciando a casa il mio adorato modem adsl. Quando mi sono presentato nella stanza (ben aerata e climatizzata) mi sono reso conto che, in effetti, il modem serviva 😉 .

Una volta sceso alla reception ho scoperto un computer comune collegato ad Internet: ho scoperto che si può navigare gratis previo rilascio del documento (per norme antiterroristiche) e con il buonsenso (mezz’ora/un’ora sì, 5 ore no): poco male, scrivo gli articoli in camera con il Mac (e con Louis Armstrong di sottofondo 😉 ) e poi, con una chiavetta, copio gli articoli da pubblicare sul blog.

L’hotel si presenta molto bene e il panorama mozzafiato concilia sia il riposo che le buone idee: si riesce a staccare davvero dal quotidiano e a concentrarsi sulle bellezze naturali. Ovviamente la mia fedele Nikon D60 mi ha seguito, così posso dedicarmi a nuove foto e a scatti curiosi durante il soggiorno.

Nago-Torbole è un paesello piccolo ma fornitissimo: addirittura vicino all’edicola c’è un videonoleggio automatizzato (una colonna gialla metallica), l’ufficio postale (per la mia quanto mai adorata Postepay), tanti negozietti e montagne che si stagliano impetuose sul resto del paesaggio che accompagnano lo sguardo durante tutto il tragitto.

Appena arrivato ho già trovato alcune attività interessanti da svolgere: visitare Riva del Garda e Torbole, fiondarmi alla mostra fotografica sul trekking, cercare soggetti interessanti con il mio Sigma ed immortalarli sulle mie schedine SD (mi sono portato 12 GB di memoria, spero bastino 😉 ).

Il clima non è freschissimo ma ventilato: sempre meglio che l’afa stordente padana, capace di togliere voglia di vivere ad un toro in calore.

Mentre Louis gorgheggia con la sua voce e la sua tromba immortale, vi saluto. Altre news in arrivo presto 😉 .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: