Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

House is back

House MD

House MD

Dai frementi palpiti rimasti in stand by dall’ultima stagione ecco l’arrivo della settima. Nuovo amore in vista per House e nuovi equilibri al Princeton Plainsboro, con emozioni al cardiopalmo. Buona lettura a tutti!

Dopo un riepilogo di 30 secondi (giusto per rinfrescare la memoria) sull’ultimo episodio ora vediamo House che viene (forse per la prima volta) accudito da Cuddy con amore. Inevitabilmente i nostri beniamini collaudano il materasso del geniale diagnosta e, sulle parole Now what? (e adesso cosa succede?) vediamo la nuova sigla.

Più che di rivoluzione si può parlare di aggiornamento: ormai Remy e Taub fanno parte del cast fisso e quindi i nomi compaiono, seguiti da nuove animazioni e dall’immancabile Teardrop dei Massive Attack come tappeto musicale.

Vediamo un ospedale senza i suoi due punti di riferimento: House e Cuddy si prendono la mattinata libera giocherellando, bombando (of course) e facendo lunghi bagni caldi e profumati con spezie esotiche.
Nel mentre sul luogo di lavoro avviene un piccolo dramma: manca un neurochirurgo di riferimento a causa di un’intossicazione da pesce e rischiano di chiudere diversi reparti.

Il team quindi, evidentemente a corto di altri casi, rimette in sesto l’arzillo nonnetto (non senza qualche exploit decisamente umoristico) mentre i due amanti arrivano a porsi delle domande cruciali, del tipo: House è pieno di difetti e il cambiamento non è il suo forte, per cui prima di costruire una storia forse vale la pena domandarsi se tutto ciò abbia un senso, ponendo che la felicità deve finire.

Ritroviamo qui un House forse meno burbero ma ugualmente cinico, che viene smontato dall’amore di Cuddy (ricambiato) e che apre nuovi scenari agli sviluppi della serie. Remy (detta anche 13) intanto tiene fede alla sua domanda di aspettativa (data dal probabile peggioramento della Corea di Huntington) e scompare a fine puntata, con un biglietto per Roma.

Tutti pensano che si voglia lanciare in una sperimentazione in atto in un ospedale romano ma, quando Foreman chiama per aver maggiori informazioni, il suo nome non compare nell’elenco dei partecipanti. Il motivo della trasferta (a parte le indiscusse bellezze romane) rimane per ora ignoto, sembra svincolato da un probabile collegamento medico.

Rimaniamo quindi in attesa di nuove notizie stasera, dove negli States verrà trasmessa la seconda puntata. Nel giro di un giorno o due sarà disponibile la versione sottotitolata, per cui vedremo gli ulteriori sviluppi di questa nuova ed entusiasmante avventura del nostro diagnosta preferito. Stay with us.

Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: