Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Occhi blu

Occhi blu

Ore 8 e mezza, classica lezione di Editoria Multimediale che andrà quasi deserta a causa dell’orario difficile per i trasporti pubblici e il traffico, che ingloba Reggio Emilia in una rete soffocante e ti fa , puntualmente, mettere l’auto in posti lontani e scomodi.Sono arrivato da Correggio a Reggio in macchina con un mio amico, poche parole e Niente paura di Ligabue come sottofondo; con la corriera parto alle 7.30 da Carpi e arrivo in Facoltà alle 9 (incredibile ma vero).

Mentre butto giù qualche viso abbozzato sul mio blocco mi si avvicina una ragazza speciale, diversa: raffinata, sempre col sorriso, capelli biondi ricci, un fare molto gentile, con uno stile suo che la rende un punto speciale nella massa indistinta.

Mi colpiscono i suoi profondi occhi blu, profondi come l’oceano e con una tonalità perfetta, sembrano creati dai pennelli di Photoshop.

Parliamo di varie cose, adoro vedere la passione nei suoi occhi e nelle sue parole; in una realtà anestetizzata ed individualista è bello vedere qualcuno con la voglia di conoscere, di capire, di sviluppare le proprie potenzialità.

Le sue mani affusolate, la sua voce bassa ma dolce… Ecco un valido motivo per frequentare e conoscere nuove persone; guardando (e ascoltando) questa stupenda ninfa mi sono scordato dei miei casini, dei miei problemi, delle cose che una volta tornato a casa mi rendono triste (vedi Lettera ad un amico e Padremadre).

In auto impiego circa 40 minuti (ma purtroppo mi tocca la corriera da un’ora e passa – sia beato l’iPod -), se voglio essere in Facoltà alle 9 mi devo svegliare alle 6.40 la mattina (e il lunedì sono a cena a casa mia dalle 20.00 in poi), ho frequentato corsi noiosi e/o condotti male; ma, nonostante tutto, non rinuncerei a frequentare per nulla al mondo.

Persone fantastiche appassionate a quello che fanno (dai docenti agli studenti), il piacere di una competizione moderata (vuoi metter riuscire a zittire quello da primo banco che interviene sempre? ‘Na soddisfazione… ), il bello del confronto aperto e della curiosità.

Passione e curiosità: Occhi blu ne aveva forse più o meno di altre ragazze ma questo poco importa, le persone veramente speciali sanno come toccare le corde giuste ed entrare in sintonia con il tuo mondo; speriamo che lei possa diventare una di queste.

Non arrendetevi alle cose per come appaiono in superfice, indagate, scavate, siate curiosi e appassionati; forse non cambierete le cose ma sarete più felici. Dopotutto ognuno di noi ha diritto a pretendere di più per sè stesso, ad essere felice, a poter colorare un mondo che fino a ieri vedeva solo in bianco e nero.

Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: