Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Freakout! e sim a post!


Freakout! – Limonata Punk

Dai Dari sono nate varie costole sul genere, distaccate come costolette a suon di smatafloni (sberloni) dalla griglia.

Questi nuovi gruppi sono la versione fighetta del punk, molto meno rigida e riconvertita a sole-cuore-amore, una sorta di pop-punk per le deliziose adolescenti in calore che lanciano stracci sudati sul palco di TRL, accompagnandoli da urla isteriche senza senso. Che bello! Ma vogliamo redimerci e scoprirne di più.

I Dari sono il fenomeno del momento, MTV, video da quasi 600.000 visite e solite cose…

I Freakout! sono la risposta emiliana: vestiti simili, testi caramellosi e melodie architettate per esser più commerciali delle Nike con cui vado in palestra.

Limonata Punk è carina ma la canzone sui cui la band punta è Bambolina elettrica: qui il gruppo (o chi per loro) ha cacciato dei soldi e i risultati si vedono. Riprese con telecamere semi-professionali da 1.000 euro, un’attrice professionista come ragazza delle pulizie, fotografia accettabile, montaggio ad un buon livello, truccatrice e altro staff hanno contribuito a fare una cosa seria. Bravi!

Di sicuro non li vado a vedere (mi devono rapire in un sacco, mettere nel bagagliaio e scaricarmi davanti al palco a forza) ma si può comunque apprezzare un tentativo molto ben riuscito.

Se volete sentire altri gurppi locali ci sono anche i Born to Dream, dove suona il mio amico Giulio.

Buona visione!

Marco

Annunci

Commenti su: "Freakout! e sim a post!" (2)

  1. […] (chiamandola amica offenderei quelle che lo sono veramente) che si scalda come un hulligans perchè non adoro i freak e non ho trovato il vero amore della mia […]

  2. 1) ciao, conosco i freaks, molto bene.
    in realtà si sono sempre fatti il cu7o, da tanti anni e chi a modena lo sa bene perchè hanno suonato ovunque compresi centri sociali.
    purtroppo hanno avuto una grossa sfiga: l’uscita dei dari, che li hanno anticipati. anche se i freaks hanno sonorità (se vai a vedere un concerto) più orientate all’indie inglese mentre i dari all’emo americano.
    altra cosa da precisare: non sono un gruppo costruito come tutti pensano tantovero che tuttora i freakout non hanno etichetta!!!

    cobain86–>Il fatto che non abbiano etichetta farebbe pensare che non abbiano chi produce la loro roba ma, ahimè, le pantegane sono dure ad estirparsi… per i centri sociali li capisco, anch’io mi farei ricoverare lì dentro se fossi vestito come loro! 😉
    scherzo grazie del commento
    Marco
    ———————–
    2) APPREZZO LA TUA IRONIA SOTTILE
    cobain86–>Per fortuna, pensavo che ormai fossero tutte diventate adolescenti in calore arrapate senza senso dell’autocritica 😉
    grazie e continua a seguire il blog, i commenti fanno sempre piacere
    Marco
    ———————–
    3)
    ecco qui un vecchio video

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: