Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Snow Leopard inside

Mac OS X 10.6: Snow Leopard

Memorial dovuto ad uno dei migliori sistemi operativi Apple: un dolce ricordo e tributo a Snow Leopard. Buona lettura!

Per iniziare possiamo gustarci una bella carrellata di foto su Google delle nuovissime schermate su Snow Leopard (disponibile per ora in versione per sviluppatori).

Una volta vista la paparazzata tramite Flickr, possiamo leggere i dettagli tecnici su TrackBack: ha compilato un ottimo articolo. preciso e puntuale, su cosa aspettarsi dal nuovo sistema operativo Mac.
L’uscita era stata annunciata per marzo 2009: uscirà il 28 agosto 2009, probabilmente nei retroscena c’era ancora qualcosa da affinare.

Riesce comunque ad anticipare l’uscita settembrina di Windows 7, un ottimo sistema Microsoft che però non riesce a raggiungere la fluidità e la leggerezza di Snow Leopard.

MacOSX-SnowLeopard-Quicktime

Il sistema, tra le altre lodate caratteristiche, possiede anche il supporto completo (in Leopard era di sola lettura) per il filesystem ZFS, che consentirà di gestire svariati dischi fissi e di rispondere (in modo altamente performante) alle richieste dei server.

Rimanendo in tema di filesystem (ovvero il sistema che organizza le nostre memorie di massa, dal disco fisso alla tUSB) su Mac non c’è pieno supporto per il NTFS (può leggerlo ma non scriverlo), un sistema nato a metà degli anni ’90 (proprietario esclusivo Microsoft) che consente di spostare vari Giga di roba, senza alcun problema, da una memoria all’altra.

Con i filesystem tradizionali FAT (16 e 32), infatti, se abbiamo un file con dimensioni superiori a 4 GB (assai comune quando importiamo vecchie VHS o montiamo dei video personali senza comprimerli)  non possiamo spostarlo, supera i limiti del sistema.

Per aggirare questo problema (presente anche nel futuro Snow Leopard, visto che l’NTFS è un sistema proprietario di Microsoft non modificabile da altri) esiste un programma freeware (gratuito) di Google chiamato MacFuse: unico difetto per copiare 700 MB impiega circa un’ora.

Se vogliamo qualcosa di molto più veloce c’è, per € 19,95, NTFS for Mac della Paragon. 10 giorni di prova e velocità a livello NATIVO sul proprio Mac.
Il problema nasce dal fatto che Microsoft, blindando questo sistema, non ha reso accessibile totalmente le specifiche ad altri programmatori. Così può modificarlo quando vuole e rendere, nel caso Mac lo implementasse, tutti i sistemi precedenti incompatibili.

Lo so, sono bestemmie amare: ma speriamo che, in un prossimo futuro, aumentino i programmi di questo genere per permettere ad utenti con Win e Mac (vedi il sottoscritto) un tranquillo e agevole scambio di file tra le due macchine, senza problemi/riduzioni e costrizioni.

Nel mentre lucidiamoci gli occhi con gli screenshots dello Snow Leopard, sperando che meriti il costo dell’aggiornamento (sempre meglio aver qualche riserva sul prodotto finale 😉 ).

Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: