Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Pillola no baby

Mifegyne RU 486La Mifegyne RU 486, appena arrivata nel 2015, ha suscitato molte polemiche: vediamo insieme questo fenomeno e cerchiamo di far chiarezza, per sfatare falsi miti e indagare su questo nuovo farmaco (disponibile in realtà dal 1999). Buona lettura!

La Chiesa, manco a dirlo, ha annunciato la scomunica immediata ed automatica a tutti i medici che la prescriveranno e ai vari utilizzatori della suddetta pillola. Insomma il caro Ratzi ha fatto sentire la sua voce, saltellando a mani piene e e sventolando le bandierine dell’ipocrisia e del perbenismo clericale.

Oggettivamente la pillola abortiva ha le stesse regole dell’aborto chirurgico: va assunta entro 3 mesi dalla copula decisiva, va prescritta da un medico. Come si può ben notare abbiamo regole ben più restrittive di molti Paesi europei che adottano questo farmaco da una ventina d’anni almeno.

Tra gli effetti negativi bisogna annoverare 29 donne che, in tutto il mondo, assumendo tale pillola sono passate a miglior vita: sottolineando il fatto che alcune ne hanno abusato (superando le dosi consentite) vanno considerate come casi singoli, valutando che nel mondo oltre 1 milione di donne assume questo farmaco senza problemi.

Io non sono favorevole all’aborto, lo giustifico solo in casi estremi: una ragazza molto giovane sedotta, ingravidata e abbandonata, prostitute con protettori/clienti non proprio corretti, persone in forte difficoltà economica.

Credo che la prevenzione sia la migliore arma: è inutile sperare in una legge per la pillola abortiva (quando non era ancora stata approvata) quando poi, nel privato, si fa allegramente il salto della quaglia. Se poi nasce il pupo la colpa è dei futuri genitori che hanno usato veramente poco cervello (e per quello non c’è pillola che tenga).

L’importante, nelle conquiste mediche, è capire che i nuovi farmaci non sono la panacea di tutti i mali: perchè c’è la pillola non scatta l’autorizzazione a trombare senza protezione alcuna (tanto dopo basta una pastiglietta). La soluzione per i casi eccezionali non deve diventare la norma/regola.

Per il resto sono contento che, grazie al sacrificio di tante persone, la scienza si sia emancipata dalla religione: un conto è saltellare con i canti gregoriani a piedi scalzi e facendo gesti inconsulti, un altro è salvare vite umane.

Marco

Annunci

Commenti su: "Pillola no baby" (1)

  1. Mmm… prima di tutto: Ciao! ti leggo da mò, e oggi ho deciso di postare (immane sforzo di clickare sul link in feedreader!) e di farti anche i complimenti, cosa che rimando…

    Io ti do pienamente ragione, su praticamente tutto: un po’ mi spaventa l’idea che si strombazzi a destra e sinistra e poi ci si ingozzi di RU (in amicizia); se proprio devo pensarci, però, se vogliono proprio darla via come il pane senza protezioni, allora meglio che prendano questa pillola e non mettano al mondo figli che poi si troveranno nel migliore dei casi allevati dalle nonne, e nel peggiore dei casi sulla strada allo sbando.

    Per quanto riguarda la chiesa… non che io abbia voglia di difenderne i rappresentanti. Ma hanno fatto il loro “dovere”. Ci aspettavamo qualcosa di differente? Io sinceramente no, per nulla. Lasciamoci almeno questa certezza! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: