Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Raffreddiamoci!

Thermapak

Thermapak

Con l’aumento e la diffusione dei portatili (soprattutto d’estate, quando ci si può spostare al fresco per lavorare e guardare film) aumenta il problema del calore: i nostri amici ripiegabili scaldano tantissimo e la batteria può durare di meno nonostante sia nuova. Come fare? Vediamo insieme una soluzione pratica.

La batteria del portatile, soprattutto quando inizia a lavorare sul serio, diventa molto calda emanando una quantità di calore molto alta (quasi ci si scotta): questo comporta che la batteria duri di meno e che tutto il computer si surriscaldi, specialmente se viene messo su cuscini, letti e/o oggetti che bloccano l’uscita del calore mandando il computer in affanno.

Già da tempo è stato studiato un sistema curioso: una base che alza il portatile con 3 ventole (alimentate via usb) che dovrebbero migliorare la situazione. Il problema è che le ventole consumano energia (e fanno rumore) per risultati, diciamolo pure, molto modesti.

Sfogliando una rivista specializzata (Applicando) trovo la pubblicità di un tappetino raffreddante con cristalli interni. Decido allora di informarmi via Web.

La ThermaPak, azienda americana, ha ideato questa base ripieghevole dotata di cristalli interni: questi, appena vengono scaldati, si scompattano permettendo la dissipazione del calore (per poi riunirsi appena il calore diminuisce). Questa soluzione, essendo ecologica/senza bisogno di energia extra/pratica (può essere arrotolato e portato con sè) ha destato la mia attenzione.

L’unica cosa di cui ormai ero preoccupato era il prezzo, ma controllando su eBay (salvo richiedere il modello per notebook oltre i 15 pollici) ho visto che, spedizione inclusa, costava 35 euro (considerando che è riutilizzabile per molto tempo e mi salva la batteria un buon investimento).

Non c’è bisogno di richiedere una spedizione internazionale per averlo, basta cercare su Amazon Italia: considerando il calore estivo e l’affetto che nutriamo per questi assistenti instancabili che ci seguono anche nei nostri viaggi, possiamo considerarlo come un regalo estivo per noi stessi.

Le nostre gambe potranno stare al fresco e il nostro portatile potrà sfogare le sue vampate in tutta sicurezza, permettendoci di lavorare con calma e serenità.

Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: