Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

4 TB a portata di tasca

hard-disk-detail

È possibile avere 4 TB (circa 4.000 GB) in tasca evitando una valigia extra? Oggi incontriamo l’hard disk che batte tutti: buona lettura!

C’era una volta il backup

Sovente entro in contatto con persone che. tramite la tradizione orale, hanno scoperto di recente cos’è un backup.

Tuttavia essi rinunciano ad un backup del proprio computer: costa, non mi serve, devo portare il cane in pizzeria, la nonna sta partorendo e così via.

Salvo poi scoprire, in caso di guasto, che con un backup di Time Machine sarebbero tornati operativi in un’ora.
Con la chiavetta di Rocco Tarocco, invece, sono lì ad invocare i santi tutti, chiamandomi alle tre di notte per risolvere il loro problema.

È cosa buona e giusta

Con l’avvento degli SSD portatili e basandosi sul fatto che il backup è meglio portarlo in giro, per evitare che bruci insieme al computer, avere un hard disk da 2,5 pollici capiente sembra un’idea buona e giusta.

Non necessita di alimentatori esterni e, come vedremo fra poco, include a livello nativo i driver per Mac sul discorso NTFS, evitando di acquistarli a parte.

Maxtor M3 Portable

Maxtor_M3_Cob86

Maxtor, rinomata azienda di hard disk che ha spopolato negli anni ’90, ha vissuto traversie poco felici ultimamente: grazie alla rinascita di Western Digital le vendite degli hard disk interni probabilmente sono calate drasticamente.

Il provvidenziale acquisto della società da parte di Seagate ha salvato capra e cavoli, per cui di fatto tra Samsung e Maxtor non ci sono differenze. Se acquistate un disco Samsung M3 Portable pagherete un importo maggiore per via del nome, ma la meccanica e la qualità di base rimane inalterata.

Come potete evincere dalle caratteristiche è un disco esterno molto tranquillo (5.400 rpm), dai bassi consumi ma che non rinuncia alla velocità: 32 GB di dati vengono copiati in dieci minuti circa, un tempo più che accettabile per trasferire file di lavoro, backup e altro materiale non meglio identificabile.

Sfrutta la nuova connessione USB 3.1 (sempre retrocompatibile con la 2.0) con una velocità teorica di 5 Megabit al secondo: in questo modo potrete vedere crescere i vostri figli, senza esser condannati ad attese estenuanti.

La feature in più

Al di là dei soliti noti (software per criptare il disco e backup automatico) ho notato una piacevole sorpresa: il software Paragon NTFS incluso nella dotazione.
In questo modo, al  momento dell’acquisto, potremo beneficiare di un driver NTFS veloce ed efficiente, senza dover sborsare 20 euro per acquistarlo.
Un bel risparmio.

Il Mac, ricordiamo, legge soltanto l’NTFS: per poter scrivere su questi dischi serve software esterno e Maxtor ha pensato bene di includerlo, evitando ulteriori esborsi economici. Bravi!

Scheda tecnica

Come evidenziato sopra sono disponibili vari tagli. Ecco le dimensioni e il peso di ogni singolo hard disk:

Peso (Max):

  • 236g (4TB, 3TB)
  • 169g (2TB)
  • 151g (1TB)
  • 141g (500GB)

Dimensioni:

  • 82mm W x 118.2mm L x 19.85mm H (max) (4TB, 3TB)
  • 82mm W x 112mm L x 17.5mm H (max) (2TB, 1TB, 500GB)

Concludendo

Per 120 euro (Amazon, 10/07/2017) o meno vi portate a casa quasi 4.000 GB per spurgare il computer di casa, fare il backup vostro e dei vicini di casa, memorizzare le foto della vostra famiglia dal 1850 a.C. ad oggi e oltre.

A fronte di un prezzo così invitante lo scotto da pagare è il peso (2 etti e 36 grammi anziché 141 grammi della versione da 500 GB) e la “lentezza” dei 5.400 giri.

Ma il Maxtor M3 Portable non è un disco adatto a chi pensa di sfruttare una memoria esterna alla stessa velocità dell’interna: per questo ci sono le connessioni Thunderbolt 2/3 e i dischi SSD esterni portatili: in questo caso però i prezzi lievitano considerevolmente.

Il Maxtor M3 Portable si rivela molto adatto a backup e spostamento di ingenti quantità di dati, silenzioso e discreto. Consiglio caldamente di abbinare una custodia rinforzata in ABS (sempre reperibile su Amazon a 10 euro o meno), in modo da preservare la plastica esterna e la salute del disco in caso di caduta.

Onestamente le caratteristiche tecniche del Maxtor M3 Portable non mi hanno rallentato o bloccato rispetto ad altri dischi, per cui mi sento di consigliarlo. Ad oggi ha il miglior rapporto qualità/prezzo, una vera occasione da non lasciarsi sfuggire.

Ora non avete più scuse: se vi ritrovate alle 3 di notte in ciabatte, al sabato sera, senza un backup, con la luce del frigo accesa come guida nel buio, sono cavoletti vostri.

Maxtor M3 Portable su AmazonCustodia in ABS NIUTOP

Alla prossima

Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: