Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

ubuntu_light

Sono finiti gli anni della riga di comando, con diciture esoteriche al limite dell’umana comprensione: da anni esiste Ubuntu, una versione di Linux per esseri umani. Fatevi un bel regalo a settembre, prima di scuola e lavoro: liberatevi di Windows! Vediamo insieme come installarlo senza traumi, buona lettura!

Cos’è Ubuntu

Ubuntu è un sistema operativo della famiglia Linux: è open source, gratuito e scaricabile da chiunque tramite il sito ufficiale. Sfrutta una grafica molto bella, richiede decisamente meno risorse di Windows, è stabile e sicuro (sfrutta le solide basi UNIX), non soffre dei problemi inerenti a virus e spyware. É talmente valido che Mac OS X si ispira fortemente a questo sistema, migliorando e cambiando alcuni dettagli per ottimizzare l’esperienza utente finale.

Può essere installato da CD o chiavetta USB: se non siete sicuri di volerlo installare e volete testarlo potete eseguirlo come sessione LIVE: in questo modo potrete provarlo senza intaccare il disco fisso e verificare se le vostre periferiche sono compatibili o ci sono problemi con i driver (scanner, stampanti, connessioni Wi-Fi, bluetooth e similari).

L’azzeccagarbugli

So che il primo pensiero inerente ai consumabili e alle chiavette USB è: RISPARMIO AL MASSIMO!!!! Tanto lo uso una volta sola! Uso la chiavetta di Pippo e Pluto trovata in edicola a 3,99 euro!!

Il fatto di dover utilizzare l’installante una volta sola non è una certezza: in caso di acquisto di un nuovo PC o formattazione del vostro disco fisso (o un avvio in emergenza, considerando l’esecuzione dal supporto stesso) dovrete reinstallarlo o aggiornarlo, per cui avere un supporto installante decente a portata di mano fa sempre comodo, considerando anche i tempi di download e la connessione internet.

Per i dischi i migliori in assoluto sono i Verbatim: masterizzateli a bassa velocità con un buon masterizzatore (Pioneer o, meglio ancora, Plextor). Se preferite la chiavetta USB (in modo da poterla riutilizzare in caso di necessità e sfruttare una velocità maggiore rispetto al DVD, almeno 4 GB) Kingston/Corsair sono un’ottima scelta, affidabili e robuste.

Ubuntu viene rilasciato in due versioni scaricabili: la 15, con un supporto garantito per nove mesi e la 14 LTS (Long Time Support), stabile e testata, per la quale viene garantito supporto per cinque anni.

I programmi sono scaricabili dallo Store integrato, gratuitamente o a pagamento: la filosofia di Ubuntu è offrire alternative gratuite a programmi commerciali, ma nel caso desideriate acquistare software a pagamento per esigenze specifiche nessuno ve lo vieta.

Stabilire l’ordine di avvio del PC

Come primo passaggio fondamentale dobbiamo settare il BIOS in modo che riconosca il CD/DVD/Chiavetta USB inserito come primaria fonte d’avvio, anziché dal disco fisso tradizionale. Esistono due sistemi, a seconda di quanto è recente il vostro computer.

ATTENZIONE! Essendo impostazioni delicate vi invitiamo a seguire la guida passo per passo, onde evitare di modificare altre impostazioni vitali per il vostro sistema. Prima di qualsiasi operazione siete sempre invitati ad effettuare un backup dei vostri dati.

1 metodo: Boot menù/UEFI

Il Boot menù, presente nei nuovi sistemi UEFI, semplifica notevolmente l’avvio della macchina.

  1. Riavviate il vostro PC
  2. All’avvio dovrete selezionare la chiavetta con Ubuntu come sistema operativo di partenza, anziché il vostro hard disk. Per fare questo dovete accedere al Boot menù, attivabile con ESC o F12 (in ogni caso nella prima schermata d’avvio viene indicato il tasto dedicato al Boot menù per la vostra macchina: premetelo immediatamente, avrete pochi secondi).
  3. Selezionate la chiavetta USB e premete Invio, in modo da iniziare l’installazione di Ubuntu.

2 opzione: BIOS puro

  1. Riavviate il vostro PC
  2. All’avvio dovrete accedere al BIOS di sistema. Nella prima schermata d’avvio di solito viene indicato il tasto dedicato al BIOS di sistema per la vostra macchina: premetelo immediatamente, avrete pochi secondi.
  3. Selezionate la scheda SYSTEM CONFIGURATION
  4. Selezionate la voce BOOT ORDER/MENU’
  5. Selezionate la chiavetta USB e, tramite i comandi indicati a schermo, portatela in cima alla lista (dove di solito troviamo Floppy disk o CD-ROM), per poter iniziare l’installazione di Ubuntu al prossimo avvio.
  6. Premi il tasto funzione (F10, F11, F12…) corrispondente a “Exit and save changes”.
  7. Il sistema si riavvierà in automatico facendo il boot dalla chiavetta USB.

A questo punto siete pronti per l’installazione del sistema operativo, che vedremo nell’articolo successivo.

Buona lettura!

Marco

Annunci

Commenti su: "Installare Ubuntu Tutorial – 1 parte" (1)

  1. […] aver impostato la corretta modalità d’avvio del nostro PC siamo pronti per iniziare l’installazione di Ubuntu: buona […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: