Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

no_paese_vecchi_01 I Fratelli Coen puntano al thriller: scommessa riuscita? Buona lettura!

La trama

no_paese_vecchi_02

Texas, 1980.

Llewelyn Moss, saldatore texano reduce del Vietnam, durante una battuta di caccia s’imbatte in uno scambio di droga finito male.

no_paese_vecchi_03

Sono tutti morti, compreso il cane. Prende la valigetta con un milione di dollari e si dà alla fuga, inseguito da uno spietato killer ad aria compressa.

Il film

No country for old men, titolo originale, è la riprova della versatilità dei fratelli Coen.

Conosco gente scandalizzata dal grande Lebowski (mamma mia, ma che roba, è una boiata…) ma, pur rispettando i pareri di tutti, non siamo adolescenti purulenti incapaci di riconoscere un cambio di stile.

I fratelli Coen sono camaleontici: in base allo stile si applicano, con risultati che forse superano le loro stesse aspettative.

no_paese_vecchi_11

Non è un paese per vecchi si presenta come un film decisamente pulp, sporca e ruvida al punto giusto: omicidi a rotta di collo, inseguimenti, momenti comici dati dall’ottusità dell’americano medio, commento musicale ineccepibile.

Dosando la tensione come un liquore distillato 150 anni le corde del nostro cuore vengono pizzicate nel modo giusto: lento in alcuni momenti, quasi soporifero… per poi risvegliarsi di soprassalto, sparando serrature contro il muro a suon di aria compressa.

no_paese_vecchi_08

Il cattivo della storia, un bravissimo ed inquietante Javier Bardem, no utilizza come tutti mitragliatori AK47 o calibro 9: gironzola per lo Stato con una bombola di aria compressa, utilizzata per l’uccisione dei bovini.

È un sistema incredibilmente efficace per una morte rapida e indolore: un colpo d’aria viene sparato alla testa, evitando proiettili, siringhe, gas tossici e bombe atomiche al plutonio impoverito.

Il cattivone quindi lo utilizza per farsi strada: poliziotti, comuni passanti, messicani odorosi di birra economica… vengono tutti giustiziati da semplice aria compressa.

no_paese_vecchi_07

A fronteggiare il serial killer troviamo un saldatore reduce del Vietnam, coadiuvato da un ranger vicino alla pensione e da una moglie, che cerca di mettere al sicuro dalla follia omicida del “mattatore da macello”.

Quattro Oscar nel 2008 (miglior film, miglior regia, migliore sceneggiatura non originale e miglior attore non protagonista) non capitano per caso: sono la dimostrazione di una grande professionalità , da entrambe le parti.

Se il regista ha realizzato un ottimo lavoro si deve anche agli attori presenti: personaggi ben delineati, precisi, nitidi come una TV 4K con un blu-ray a piena definizione, nessuna sbavatura eccessiva.

A differenza dell’attuale tendenza dei supereroi (Marvel o DC Comics non ci sono differenze), che tendono a fare i pagliacci mentre frantumano intere città sorseggiando Red Bull, qui troviamo un film girato come si deve.

Il rigore e la mano ferma è piacevolissimo, lo spettatore si sente guidato nella storia senza incertezze, per giungere ad un finale a sorpresa (ovviamente).

no_paese_vecchi_04

Concludendo

no_paese_vecchi_10

A fronte di migliaia di film sfornati ogni anno è bello recuperare una perla dal 2007.

Forse i Coen saranno meno noti al grande pubblico rispetto ai fratelli “transgender” Wachowski di Matrix ma meritano tutta la nostra attenzione.

In molti film troviamo i Coen come registi, sceneggiatori e produttori, partendo spesso da romanzi come in questo caso (autore Cormac McCarthy): ciò permette a loro una visione a 360 gradi del film, evitando dispersioni e liti da bar sull’ultimo ciak.

Una pellicola che equilibra lentezza e brivido, violenza e ironia, la ruvidezza del pulp e momenti thriller. Una fotografia che ricorda la “precisione/ossessione tarantiniana”, una splendida dimostrazione di bravura, complimenti sinceri.

Consigliatissimo.

Voto: 9/10

Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: