Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

La spia dentro casa

Echo_dot_01_ebay

L’Echo Dot di Amazon rappresenta un regalo prezioso o, banalmente, una seria minaccia alla nostra privacy? Buona lettura!

Tranquilli, tanto ci pensa Amazon

Echo_dot_03_ebaySia ben chiaro: questo gioioso articolo parla dell’Echo Dot di Amazon perché mi è capitato sotto tiro, ma il discorso vale per tutti gli assistenti vocali esistenti (Siri e Cortana inclusi).

Echo Dot mi è stato regalato qualche giorno prima di Natale, sotto l’aspetto innocente di una piccola scatolina azzurro tuffo, con un bel fiocchetto e biglietto personalizzato.

È difficile immaginare che, sotto a questo incarto gioioso, si possa presentare una violazione e una minaccia così smaccata alla nostra privacy. Eppure è così.

Le riflessioni del buon senso

Echo_dot_08_ebayTralasciando le qualità dell’altoparlante in se (solo 15 watt, una miseria) e il fatto che sia minuscolo, si presenta in modo decoroso.

Ha quattro pulsanti (uno per porlo in modo silenzioso, uno per attivarlo, controllo volume) e, cosa ben descritta già nelle confezione, un micidiale microfono che capta ogni peto nel raggio di 10 metri.

Non serve una laurea in ingegneria termo-nucleare per capire che, se mi riempio la casa di microfoni (vero sogno di Amazon), sono praticamente spiato 24 ore su 24 dal grande sorriso di Amazon.

Se ciò comporta, ovviamente, poter ascoltare ed usufruire di servizi come Amazon music (che non uso), Spotify (che non uso), Netatmo (roba collegata alla smart home, che non uso) e via citando, d’altro canto è una totale perdita della libertà personale.

Quando si dice inneggiare al maialino

E io dovrei sacrificare la mia libertà come individuo, quel briciolo di privacy rimasto, per un altoparlante del ca**o da 15 watt, zio porco assassino? Ma vi siete fusi il cervello con il plutonio a freddo?

Io possiedo un piccolo altoparlante RockBox, incassato tramite i punti Vodafone, perfettamente funzionante. Saranno 15 watt circa e lui, quando si collega in bluetooth al telefono, non mi spia.

Anker_SoundCore_Flare_1Se sono stato buono Babbo Natale dovrebbe portarmi uno speaker della Anker: affusolato, suono a 360 gradi e base a LED colorata, che riproduce l’intero arcobaleno in riproduzione.

Anker_SoundCore_Flare_2

12 ore di riproduzione continua, resistente all’acqua, animazioni visive impostabili dall’App. E, incredibile a dirsi, nessun microfono [zio assassino incatenato]!

La riflessione del mattino

Io capisco che, sotto Natale, siamo invogliati ad essere più generosi e la voglia di donare superi qualsiasi pudore comunemente accettato.

Però prima di regalare un microfono spia che tutto ascolta e, probabilmente, invia tutto ad Amazon per profilarmi ancora meglio, mettetevi una mano sulla coscienza.

Regalate uno speaker bluetooth di buona qualità SENZA MICROFONI: il ricevente ve ne sarà estremamente e devotamente grato.

Pensate che stia esagerando? Recuperate Snowden per vedere cos’hanno combinato tramite le webcam, attivandole di nascosto.

Alla prossima.

Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: