Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Archivio per la categoria ‘amici’

The social network – La recensione

The social network

Una storia finita in tribunale, un genio di Harvard che si ritrova con una società da 25 miliardi di dollari, il creatore di Napster, belle ragazze e il clima delle confraternite di Harvard: finalmente la recensione sul film più atteso del 2010, buona lettura!

(altro…)

Annunci

Feste e regali

Epifania sexy

Epifania sexy

L’epifania tutte le feste con sè porta via“. Me lo ripeteva mia nonna quand’ero piccolo e ancora oggi risulta attuale: con il 6 gennaio il clima festaiolo e spendereccio (pur in tempo di crisi come quella attuale) si conclude e si pensa solo ai saldi imperanti nei negozi. Un’ottima giornata per fare un bilancio dei regali ricevuti, delle nostre aspettative e un modo per riflettere su noi stessi: buona lettura!

(altro…)

Caro Babbo Natale…

macchina da scrivere typewriter

…come ormai consuetudine ecco la lettera a Babbo Natale per il 2017, un classico come i cartoni della Disney sulla Rai. Buona lettura, chissà che non possa esser d’ispirazione per la vostra!

(altro…)

Va tutto bene

va tutto bene

Quando due persone arrivano a non vedersi più cosa rimane da dire? Buona lettura.

(altro…)

Casa

babbo_blog

La casa dei miei sogni è abitata da persone che si amano, con il suono delle risate e dove non si alza mai la voce.
Un posto dove si usa il dialogo al posto della mano, aperta agli amici, arredato con qualche quadro o foto alle pareti, qualche specchio per ingrandire le stanze e musica per accompagnare i momenti più belli, tanta musica. Vi prego entrate, questa è la casa che vorrei.

(altro…)

Modelli elettrici RC/10 (e come evitarli)

RC10_147

Auto elettriche RC/10: ecco alcuni ottimi motivi per evitarle. Buona lettura!

(altro…)

Lei è “venale”

The Founder

Venale, nonostante abbia la radice in comune con la parola “vena”, non c’entra col corpo umano.

Viene usato molto spesso per indicare in modo dispregiativo una persona attaccata al vil denaro, insomma una sorta di Paperon de Paperoni senza ghette, occhialini e tuba. (altro…)