Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Archivio per la categoria ‘Foto’

La mia mente

My mind

My mind

Correzione del setto nasale e turbinati: viaggio nel sistema sanitario nazionale. Buona lettura.

(altro…)

Vita… portatile

portatile

Portatile

I dati parlano chiaro: il computer del futuro sarà portatile. La stessa Apple vende più portatili rispetto ai desktop e questo indica un’inversione di tendenza, il computer oggi è diventato il compagno che ci segue nei nostri spostamenti, dall’ufficio alla camera da letto per guardarsi un film sotto le coperte calde. Ma come scegliere quello adatto alle nostre esigenze? Cosa bisogna guardare nei dati tecnici per evitare sorprese da mille e un’imprecazione? Ecco una breve guida alla scelta del vostro portatile, buona lettura!

(altro…)

Oggi sono io

Marco (io)

Tranquilli, non c’entra niente la canzone di Alex Britti.
Tranquilli, non sono schizofrenico: semplicemente oggi è uno di quei giorni in cui sento il bisogno di una panoramica sul mio mondo. You’re welcome.

(altro…)

Fuori sede o fuori giri?

Simboli lavatrice

Simboli lavatrice

La madre italiana è un esemplare raro di persona ossessiva-compulsiva, terrorizzata dal pargolo che a 20 anni passati lascia il nido per studiare fuori sede.

Piccolo vademecum su come utilizzare questa sconosciuta evitando di chiamare vostra madre: tempo e soldi risparmiati, serenità guadagnata, indipendenza acquisita. Buona lettura!

(altro…)

Da interno a esterno

Cavo ide/sata to usb

Cavo ide/sata to usb

Quante volte ci siamo ritrovati con dischi fissi di amici e parenti tra le mani? E sempre la solita richiesta: “Ho quelle foto particolari… me le puoi salvare e formattare?”. Fino a ieri ciò significava mettere mano al case del computer, aprirlo, collegare un cavo ide/sata e una presa dell’alimentatore (in alternativa bisognava spendere dai 30 euro in su per un box metallico esterno). Oggi vi presento una via di mezzo economica che risolverà tutti i vostri problemi di salvataggio!

(altro…)

L’incubo delle vacanze

Crocifissione pubblica

Crocifissione pubblica

Ho visto amici darsi malati, parenti diventare irreperibili, conoscenti con finti gessi e colpi di frusta perpetuati da 5 mesi. Il motivo? La proiezione di foto e diapositive, l’ancestrale rito a cui tutti vengono sottoposti dai propri cari al ritorno delle vacanze. Un articolo tutto da ridere con validi consigli, buona lettura a tutti!

(altro…)