Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Archivio per la categoria ‘Uni(di)versità’

Creare un’immagine d’azienda

azienda_moderna

Le aziende spesso devono creare la propria immagine su Internet: per molti è una cosa molto facile, “tanto ci pensa il nipotino di 8 anni con photoshop e moviemaker”. Ma siamo sicuri che questo sia realmente efficace? Buona lettura!

(altro…)

Annunci

Presentiamoci

presentazione

Nella società attuale le cose hanno bisogno di una buona presentazione.
Che sia la nuova linea di fagioli in scatola o il nuovo portatile della Apple, indubbiamente saper produrre presentazioni convincenti che riscuotano i consensi del nostro pubblico regala soddisfazioni, tanto all’università quanto sul posto di lavoro.

Ecco quindi una guida completa su come realizzare una buona presentazione (dalla progettazione all’esposizione in pubblico), evitando gli errori più comuni e con un occhio alla psicologia. Buona lettura!

(altro…)

La qualità conta

Keynote Apple, tutti i diritti riservati

…soprattutto quando si fa una buona presentazione. Si può presentare un piano di comunicazione ad un’aula universitaria con relativo docente senza farli crollare nel sonno profondo? Evidentemente sì, vediamo insieme come. Una piccola guida di tecniche per concludere con il sorriso una carrellata di slide evitando che, come spesso succede, non si legga una  benemerita mazza/le persone si annoino/l’attenzione vada persa per dettagli ininfluenti. (altro…)

Scrivere

macchina da scrivere typewriter

Scrivere per molti è un puro atto per ricordare: scrivo perchè verba volant ma scripta manent.

Da piccolo qualcuno (non so se i miei genitori o mia nonna) mi regalarono una macchina da scrivere meccanica per bambini.
Scrivere era un’impresa epica: oltre a non avere un nastro per correggere gli errori i tasti erano duri come ammortizzatori mal regolati, la molla bisognava affondarla a colpi di martello per poter incidere il carattere sul foglio.

Inoltre il risultato sembrava una di quelle lettere che i malavitosi mandano per ottenere il riscatto, al fine di non farsi riconoscere: sfido che siano rimaste poche lettere di quel periodo.

(altro…)

Ldg (Lavori di gruppo)

Lavori di gruppo

Lavori di gruppo

Gli Ldg (Lavori di Gruppo) sono belli e devastanti allo stesso tempo. Ho pensato che fosse giusto analizzare le varie dinamiche, per ridere bonariamente sul modo di lavorare italiano. Buona lettura 😉 ! (altro…)

Oggi sono io

Marco (io)

Tranquilli, non c’entra niente la canzone di Alex Britti.
Tranquilli, non sono schizofrenico: semplicemente oggi è uno di quei giorni in cui sento il bisogno di una panoramica sul mio mondo. You’re welcome.

(altro…)