Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Articoli con tag ‘storia’

From inside

goosebumps_3

Ciao.

Mi chiedi chi sono, da dove vengo, quanti anni ho.

(altro…)

Annunci

Per una mela in meno e MacDefender

apple_cmd_art

Oggi voglio portarvi la storia di una mela, una piccola e soffice forma che è scomparsa dal 2006 su tutti i computer Apple. È la storia dell’innovazione, della possibilità di cambiare le cose semplificando la vita anzichè complicandola. E parlerò anche del famoso malware MacDefender, promesso. Ready? Buona lettura!

(altro…)

The social network – La recensione

The social network

Una storia finita in tribunale, un genio di Harvard che si ritrova con una società da 25 miliardi di dollari, il creatore di Napster, belle ragazze e il clima delle confraternite di Harvard: finalmente la recensione sul film più atteso del 2010, buona lettura!

(altro…)

Bastardi alla Tarantino

Inglorius Basterds

Inglorius Basterds

Tarantino è un grande appassionato di cruditè (non culinarie), per cui il morto scappa sempre nelle sue pellicole. In questa, dove un manipolo di ribelli deve giustiziare dei crucchi vignetizzati, l’occasione si fa ghiotta. Vediamo le caratteristiche dietro la locandina, per capire se c’è veramente qualcosa di nuovo nel linguaggio tarantiniano.

(altro…)

Pixar, il rendering dei sogni

Pixar_Wallpaper

Qual è la sostanza dei sogni? Pixar è riuscita, negli anni, a dar loro forma, consistenza ed emozioni. Buona lettura!

(altro…)

Wozniak, il genio silenzioso

Steve Wozniak, co-fondatore Apple

Steve Wozniak, co-fondatore Apple

È inevitabile, parlando di Apple, cadere nell’errore di considerare solo e unicamente la figura di Jobs: a molti libri, giornali e articoli è successo. Ma nella realtà dei fatti c’è stato un genio silenzioso che ha lanciato tutto, allontanandosi in seguito per provare nuove emozioni che la continua innovazione tecnologica non era più in grado di fornirgli. Buona lettura!

(altro…)

My friend: Betty

betty_guitar

Tu ed io. Così com’eravamo tanti anni fa, con la stessa voglia di ritrovarsi.

Betty l’ho conosciuta ai giardinetti pubblici, ero piccolissimo, neanche mi ricordo.
Persi un po’ alle elementari e alle medie, ci siamo ritrovati 14enni alle superiori. Lei mi ha rapito con la sua passione per la musica, io giocavo con la mia per la scrittura. (altro…)