Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Articoli con tag ‘Università’

Lo studente dissidente

Gelmini

Gelmini

2 giorni di occupazione a Reggio Emilia per protestare contro una riforma ingiusta. Ore perse, lezioni ed appelli saltati, rigurgiti sessantottini che riafforano prepotentemente come in un pericoloso flashback. Cosa stiamo perdendo? E, soprattutto, cosa abbiamo imparato? Buona lettura!

(altro…)

Annunci

Meritocrazia, il grande enigma

microfonoQuesto blog ha sempre avuto, fin dalla sua nascita su Blogger e (ri)nascita su WordPress, lo scopo e la funzione di dare voce a chi, per svariati motivi, voce non ha. Abbiamo parlato di truffe (telematiche e porta a porta), di ingiustizie e delle lungaggini burocratiche italiane, senza mai censurare nulla (questo è il web 2.0 e l’informazione non può essere imbavagliata). Oggi proviamo ad analizzare uno dei più grandi enigmi italiani: la meritocrazia. Buona lettura!

(altro…)

Era il ’68

Era il '68

Per guadagnare qualche euro extra ultimamente ho realizzato alcuni video per un grossista del camino antico francese. Nelle pause, parlando con il proprietario, ho scoperto nuove storie da raccontare ai fedeli lettori del mio blog. Eccole qui, buona lettura.

(altro…)

Lifeshot – Tesi triennale

Lifeshot tesi fotografia

Analisi della comunicazione visiva attraverso il mondo fotografico: dalle nostre origini fino alle digitali moderne. Buona lettura!
(altro…)

L’abito da cerimonia

laureaA tutti, prima o poi, capita di doverne acquistare uno. Nel caso più benevolo per la laurea o per il matrimonio di un amico, nel caso più triste funerali e via dicendo.

Facendomi un giro nel negozio di un amico mi sono reso conto che, più che mai, l’abito comunica la persona che sei. Se a 23 anni lasci fare tutto a tua madre e non proferisci verbo sull’abito, caro mio, credo che sia il caso di preoccuparsi. Ma non per tua madre, che ti infiocchetterà come un confetto da cresima. Bisogna pensare a te che, dopo 3 anni di Scienze della Comunicazione, non hai ancora sviluppato quel minimo di gusto e senso estetico.

(altro…)

Scopa nuova…

Power Mac G4 Cube

Design non sempre significa successo

ramazza sempre bene, come dice spesso mia nonna, facendo appello a quella saggezza contadina che non l’ha mai abbandonata. E così, finita la triennale, sono rimasto scettico davanti ai nuovi professori della specialistica, cercando di capire se vendevano solo fumo o c’era anche un buon arrosto. E, con mia piacevole sorpresa, ho scoperto che cambiare a volte si rivela molto più sorprendente rispetto al rimanere legati alle vecchie idee/conoscenze. Buona lettura!

(altro…)

L’ora di italiano

lettere_legno

L’altra sera ho chattato con una mia ex prof delle superiori su Facebook, una procace 40enne che mandava in tilt i nostri ormoni e causava scompensi emozionali non indifferenti: davanti a gerontoprofessoresse finalmente una boccata d’aria fresca.
Il problema è stato il suo arrivo di lei solo al 5^ anno (periodo di solito riservato alla preparazione della maturità, dove nessun consiglio sano di mente cambierebbe dei prof ma vabbè) e la sua poca esperienza: insomma, una delle prime classi macellate ecco.

(altro…)